Ancora sul buonismo digitale: il declino di Youtube

Uno degli strumenti (anzi, oserei dire lo strumento principale) con cui il buonismo digitale è riuscito a incrostare tutto il web è stato quello che A.Gramsci definiva l’egemonia culturale. Continua a leggere

Annunci

La mirabolante epopea dell'”antifascismo” sanitario

Non sono un grande fan dell’assioma secondo cui in Italia ci sono due tipi di fascisti, visto che diverse volte viene utilizzato in senso qualunquista, ma visto come la faccenda sull’obbligo vaccinale stia diventando grottesca, devo dire che in questo caso calza a pennello.

Il fatto che un gruppo di estrema destra protesti contro la “dittatura sanitaria” e chieda “progresso” non c’è da stupirsi. Da anni ormai parole come “fascismo”, “deriva autoritaria”, ecc…ecc… hanno subito tanti di quegli abusi e contro abusi, sia da una parte che dall’altra, che ormai anche quelli di estrema destra si sono fatti furbi e lo usano contro l’avversario(1).

Tra l’altro questo episodio è solo l’ultimo di una spirale di stronzate da parte dei cosiddetti “antifascisti” sanitari. Se avete abbastanza pelo sullo stomaco per andare a sbirciare sui social o sui forum cosa dicono questi neo-ciennellini per il morbillo libero ci troverete robe che manco nelle birrerie bavaresi ai tempi del progetto Aktion 74 si osavano dire. Gente che a cuore aperto dice di preferire vedere ammalati i figli piuttosto che regalare i soldi alle multinazionali cattive, persone che “piuttosto che far bucare il mio pargolo abortisco”, ed altri con la faccia di merda (di merda, si) dare contro a disabili e obesi perché per colpa loro, della loro stessa esistenza, la sanità costa troppo (invece una epidemia fa risparmiare soldi, eh!).

E mi chiedo poi, cosa faranno queste teste fine quando scopriranno che buona parte dei vaccini sperimentali provengono da Israele? Faranno un’alleanza coi BDS? Chi può dirlo.

Che dire, pertanto? Se gli “antifascisti” sanitari sono questi personaggi,  tanto vale essere fascista. Perchè i fascismi  passano, le pandemie restano.

 


(1) Tempo fa, su un forum che frequentavo, uno degli utenti, con evidenti simpatie neonaziste aveva postato un articolo di Finklestein contro Israele, un utente ebreo sionista giustamente lo prese a parole e quello per risposta gli diede del “nazista con la stella di David”.