Divertissement: il sogno di Snow (Jon Snow’s Dream)

Come avrei scritto la sceneggiatura di Game of Thrones:

LA BARRIERA
INTERNO
NOTTE

John Snow sta andando a letto per riposarsi fino all'indomani.
Inizia ad avere strani sogni
Come in un flash sogna immagini sovrapposte tra di loro. Immagini di Bran ... Sansa...Ygritte....sempre Ygritte
Una voce in sottofondo urla "Hodor ... Hodor... Hold the door... Hodor... Hold the door..."
DISSOLVENZA

Appare un uomo, assomiglia a Tiwin Lannister e ripete:

TW:

"Nell'oscurità di un futuro passato il mago desidera vedere. Non esiste che un'opportunità tra questo mondo e l'altro: Fuoco Cammina con Me
Noi viviamo tra la gente. Tu lo chiameresti un negozio conveniente. Noi ci viviamo sopra. Proprio così. Come lo vedi tu.
 Anch'io sono stato toccato dall'essere infernale. Un tatuaggio sulla spalla sinistra. Ma quando vidi il volto di Dio, divenni un altro! E mi strappai da solo il braccio.
 Il mio nome è Mike. Il suo nome è Bob"

DISSOLVENZA

Entra in scena un altra sagoma. Assomiglia a Walder Frey.

"Mike! Mike! Puoi sentirmi?"

GUARDA VERSO LO SCHERMO

"Ti catturerò, con il mio sacco mortale! Tu penserai che io sia impazzito. Ma ti faccio una promessa. Tornerò a uccidere, ancora"

Si spengono le candele.

DISSOLVENZA IN NERO

                                      25 ANNI DOPO
Jon è seduto in una vecchia poltrona di cuoio all'interno di una misteriosa stanza
dai drappi rossi. Davanti a lui c'è una ragazza, una bellissima ragazza, dai capelli
d'argento e gli occhi azzurri. Accanto a lei, di spalle, la sagoma di un nano si sta
sfregando le parti basse. Si gira verso Jon e inizia a parlare una lingua misteriosa
a metà tra l'andalo e il valyriano.

                                            T.L.
"Danzai!"
(Si balla!)

Il nano somigliante a Tyrion si siede accanto alla bella ragazza che continua a 
fissare Jon in e sorridergli in maniera ammiccante.

                                        T.L.
"Grande notissia avutu"
(Ho una grande notizia per te)

"Berbecajiu imparatu birrixedda bona a mandigare"
(I Guardiani della Notte hanno imparato a preparare una birra decente)

"Issa mea ermana frimminazza est"
(Lei è mia cugina)

"Issa assimidda bastanti Danaerys nata in s'internu la tempesta, aya?"
(Non ti sembra che assomigli a Danaerys "Nata dalla Tempesta" della casa Targaryen?)

                                          J.S.
"Ma lei ... lei è Danaerys Targaryen. Non sei Danaerys?"

                                          D.T
"No dischu issa est, ma a volte mes brazzos pilianos a palas"
(Mi sembra di conoscerla, ma certe volte le mie braccia si piegano all'indietro)

                                         T.S.
"Issa segretus connosche"
( Lei conosce tanti segreti)

"Nois vivimos in domo et punzones poetranos allegro motivu et musica minc'e cuaddu ti currada"
(Viviamo in una casa dove gli uccelli cantano un radioso motivo e c'è sempre musica nell'aria)

Tyrion si alza  con un calice di vino in mano e inizia a ballare sulle note di Dance of The Dream Man
mentre Danaerys si alza verso Jon Snow e gli sussurra qualcosa all'orecchio.

STACCO

Jon si sveglia come resuscitato dalla morte

DISSOLVENZA IN NERO

 

Annunci