La mamma dei cosacchi é sempre incinta

Mi hanno sinceramente rotto le scatole tutti quei discorsi retorici sull’uomo occidentale, che pretendono di affibiare ad esso tutti i casini e le schifezze del mondo.

Non passa giorno, sui social o sui forum che vedi sempre mandrie di radical chic che sentenziano sull’uomo occidentale, come se loro stessi non fossero occidentali, d’altronde.

È un po’ come la moda di essere antiitaliano in terra italica, solo in maniera più megalomane (mondialista, come piacerebbe dire a loro). A sentire loro l’uomo occidentale non è manco un vero uomo, è una larva, un degenerato, un pervertito, un consumista irresponsabile, forse perchè di nascosto a questa tendenza ci sta in realtà un racconto autobiografico.

È una sindrome non nuova in realtà. Io la chiamo neozdanovismo, cioé odio ridicolo e irrazionale per tutto quello che inizia per “o” e finisce con “cidentale”. Non m’importa sapere chi sono quelli affetti da tale pregiudizio. Basta che ognuno ci faccia quattro chiacchere per capire chi sono.

Esiste però un problema, ovvero l’alternativa. Se esiste l’uomo occidentale allora dovremmo presumere che esiste anche l’uomo orientale. E chi ci dice che l’uomo orientale sia migliore del primo? Ve lo siete mai fatti un giro in Thailandia, dove le famiglie mandano le bambine a prostituirsi in strada? “Sì ma perchè loro sono poveri, hanno subito il colonialismo, e poi la maggior parte dei clienti sono occidentali”. A parte che la Thailandia non è stata mai colonizzata, senonché dagli orientali stessi, e comunque il fatto che si lasci che le proprie figlie vengano stuprate da vecchi reietti in cerca di avventura dal mio punto di vista rende più colpevole i genitori che l’esecutore. Per non parlare in India, dove i bambini vengono rapiti e accecati per chiedere l’elemosina in strada.

“Eh, ma loro rispettano le vacche e poi hanno una filosofia bellissima” embé, forse che in Occidente non abbiamo avuto anche noi una grande filosofia? Non abbiamo anche noi l’etica cristiana?  Tenetevi pure Sai Bhaba, io mi tengo Giovanni Paolo.

Annunci