Lettera aperta a Donato Inglese

Egregio Donato,

noi non ci conosciamo di persona, ma ho avuto modo in questi anni di seguirti nei tuoi canali social, soprattutto su youtube. Comincio facendoti doverosi complimenti per il successo che hai ottenuto in così poco tempo, e per la stima che sei riuscito a guadagnarti anche tra i tifosi delle squadre avversarie. Tuttavia, come penso saprai meglio di me, il successo ha un prezzo, e questo prezzo sei costretto a pagarlo ogni giorno.

Ho spesso notato come, tanto su youtube quanto su facebook che sui forum di calcio in generale, i troll e i parassiti abbiano preso mira la tua persona e le tue idee creando un clima di merda di vacca in calore. E’ vero, ti sei costruito un personaggio criticando Stramaccioni prima e Mazzarri poi, e allora? Se c’erano quelli in quel momento ad allenare l’Inter che colpe potevi averne tu? Poteva starci anche Lucescu o Tardelli, non sarebbe cambiato niente. Ma la verità è che quelli che vengono nella tua pagina a vomitare il proprio sdegno verso l’allenatore non fanno altro che attaccare te, perchè ti sei permesso di reputarti (a ragione) persona competente, grave peccato mortale per la foriera di anarchici falliti col diploma dell’ITIS che occupano quel cesso virtuale chiamato “internet”, convinti che sia il proprio feudo personale non avendo capito che le regole della proprietà privata come valgono nella vita reale valgono a maggior ragione sui social.

E allora permettimi, con tutta la moderazione e tutto il rispetto possibile, di condividere con te il mio sdegno.

Io trovo vergognoso, che ci siano troll e parassiti (o dovremmo dire prostitute?) intellettuali che vengono nella tua pagina a lanciare offese e ingiurie a Mancini. Gente che pur di vedere dimesso l’allenatore venderebbero la propria madre agli ultras della curva sud.

Io trovo vergognoso che questi individui si comportino come i comunisti ai tempi della rivoluzione spagnola, che invece di fare la guerra a Franco, se la facevano tra di loro, e come andò a finire? Che Franco vinse la guerra e gliela mise in culo per cinquant’anni. E loro ancora ad azzuffarsi dentro le galere dei falangisti impegnati a dibattere se Icardi era meglio di Osvaldo.

Io trovo vergognoso che questi tizi da cinque anni ripetono le stesse filastrocche trite e ritrite pavoneggiandosi esperti di calciomercato: “Fuori RanocchiajesusbrozovicmedelnagatomodentroMessicristianoronaldoneymarsuarezrooney”. Contestano Thoir perchè sta in Indonesia, e quindi? E che dovremmo dire i milanisti che non sanno ancora se riceveranno i soldi dal thailandese con la frangia o diventare un distretto del Partito Comunista Cinese? Quello almeno si da da fare per trovare soldi, ma che hanno da capire loro? Viziati da vent’anni di minchiate di Moratti. Esonera Simoni perchè fa giocare male la squadra (dopo aver battuto il Real Madrid, mica la Reggina) e non fa giocare Baggio. Chiama Lucescu che non solo fa giocare la squadra ancora peggio e continua a non far giocare Baggio, e poi Lippi, che fa cacciare Baggio come Icardi fa cacciare Osvaldo.

Io trovo vergognoso, che questi ipocriti chiedano l’esonero di Mancini perchè c’ha il ciuffo (sfottò inventato dai nemici juventini, ma pensa te le coincidenze!) e chiedono Simeone perché i capelli li porta rasati. Simeone che sarà pure un condottiero ma era quello che voleva spendere 45 milioni per comprarsi Icardi (sic!), oppure Mourinho, perché fece vincere la Champions. Peccato che se Mourinho tornasse all’Inter e iniziasse a perdere e pareggiare le prime partite quelli che oggi stessi lo invocano al posto del sopravvalutato Mancini chiederebbero insieme ai milanisti e gli juventini la sua fucilazione in Piazza Duomo. Perché sappiamo cosa pensano gli juventini di Mourinho, no? Le stesse cose su Mancini: “Sopravvalutato, antipatico, arrogante, incompetente, ha vinto grazie ai soldi di Abramovich. Ha spesso quarantordici mila fantastiliardi per vincere il triplete….”. Tu vedi, tu vedi se non diranno le stesse cose. Tu vedi se non ripeteranno a pappagallo li stessi insulti che gli juventini e i milanisti fanno a Mancini, con gli stessi errori grammaticali, di sintassi e punteggiatura (ma guarda un po’, altre strane coincidenze!).

E per questo, e per altri motivi io non solo trovo vergognoso, ma trovo sospettoso, che costoro ripetano e simulano il rumore dei nemici juventini e milanisti. Perché? Cosa è che sta accadendo nella mente della maggior parte di questi elementi? Quando non si hanno certezze su un fenomeno il metodo scientifico viene in soccorso, ma siccome non abbiamo elementi certi per trarre una conclusione, mi limiterò a fare due ipotesi, che dovranno poi da qualcuno essere scientificamente confutate:

  1. O questi sono troll infiltrati che si fingono tifosi ma poi in realtà sono tutt’altro (non sappiamo mai con chi stiamo chattando dietro la tastiera);
  2. O questi sono degli emeriti circuìti, che si sono fatti fregare dalla propaganda massmediatica, che attaccava l’Inter non già da oggi nel suo momento maggiore di crisi ma da ben prima ( e se non era il brutto gioco, poi le “macabre” confessioni di Mazzola, poi Bergomi che raccontava che ai suoi tempi si prendevano sostanze, ecc…ecc….) e come le ostrichette  dal primo tricheco e carpentiere del cazzo che passa.

Tu Maestro, proprio per questi fatti perdi tempo a spiegare il tuo punto di vista, ad esporre le tue ragioni, perché paradossalmente è proprio questo che vogliono. Che tu perda tempo, fino allo sfinimento per spiegare l’ovvio e loro lì con quell’aria di supponenza che solo i coglioni possono avere. E più ti attaccano, più fomentano il rumore dei nemici, più la quinta colonna si rafforza, più arrivano gli juventini ad insultarti, a prendere in giro te non come tifoso ma come persona, a prendere per il culo la tua, sì nobile, professione di musicista. Ovviamente non mi metterò di certo io a difenderti che non conto un cazzo, visto che tu sai farlo benissimo da solo. Permettimi comunque di darti un suggerimento: MANDALI TUTTI A FARE IN CULO.

Questa gente non vuole essere educata e non vuole manco cercare un confronto, vuole solo creare fastidio e casino per destabilizzare il più possibile la situazione. Ecco perché secondo me dovresti tenere seriamente in ipotesi l’idea di ricorrere a misure drastiche. Lascia stare facebook, ormai buono solo come porcilaia a celo aperto, lascia le scorie azotate disperdersi come scoregge nello spazio insieme alle loro minchiate, lascia che queste ostrichette si lascino fagocitare in balia del tricheco bianconero e del carpentiere della fossa di turno.

Guarda me, io ho un blog dove non lascio commentare nessuno, perchè se lo facessi avrei ogni giorno orde di albanesi ed extracomunitari ad infestarmi la casa. Ma non hai sentito cosa stanno facendo in Austria e Ungheria? Costruiscono muraglie di cemento armato per impedire ai clandestini di entrare in patria e rompere i coglioni. Oh, io ovviamente mica ti propongo di sparire da internet, secondo me dovresti lasciare facebook e aprirti un blog su G+, creare un google group filtrato dove far accedere a chi ti pare a te. Certo su facebook puoi sempre bannare chi ti rompe i coglioni. Ma è anche vero che per ogni coglione che banni dieci ne entrano, per non parlare dei finti account aperti proprio da quelli bloccati prima. Ecco questo, secondo il mio modesto parere, è quello che dovresti fare: ALZARE IL MURO; come Mourinho in casa del Barcellona, come l’Inter nelle prime venti partite del campionato, come gli Austriaci, gli Ungheresi o gli Israeliani, e vedrai che tutti questi frustrati si autoannienteranno per mancanza di sfogo. Alza il muro, Maestro. Caccia ‘sti Albanesi.

Con profonda stima, un tuo ammiratore.

Zharthas

Annunci